CONTRIBUTI PER IMPRESE ARTIGIANE

Se sei un’impresa artigiana e hai ottenuto un finanziamento dalla banca negli ultimi 6 mesi, con il Fondo artigianato della Regione Calabria ci sono 3 buone notizie per te!

🔵 Puoi ottenere:

  • concessione di un contributo in conto interessi, da riconoscere in forma attualizzata per tutta la durata del finanziamento concesso da Istituti Bancari;
  • parziale rimborso del costo della garanzia rilasciata dai Confidi;
  • contributo in conto capitale nel limite del 65% calcolato sulle spese di investimento previste dal Regolamento.

Confcommercio è soggetto presentatore accreditato. Possiamo quindi occuparci dell’invio della tua domanda.

Beneficiari

Possono beneficiare degli interventi agevolativi le imprese artigiane aventi sede in Calabria, con esclusione di quelle appartenenti ai settori riportati nell’appendice “A” al Regolamento, costituite anche in forma di cooperativa o consortile, iscritte negli albi di cui alla legge 443/85, che abbiano stipulato con gli Istituti di Credito contratti di finanziamento per la realizzazione di investimenti materiali e immateriali previsti dal Regolamento.

Stanziamento

Lo stanziamento complessivo è di € 5.600.000,00 di cui:

  • € 1.600.000,00 a valere su fondi del Bilancio Regionale;
  • € 4.000.000,00 a valere sull’Azione 3.3.1 – Obiettivo specifico 3.3 – Asse 3 del Piano di Azione e Coesione (PAC) 2014/2020.

Iniziative finanziabili

A) Contributo in conto interessiSono ammesse al contributo in conto interessi le imprese artigiane che abbiano ottenuto da un Istituto di Credito un finanziamento destinato a:

  1. ristrutturazione, ampliamento e ammodernamento dei locali posti al servizio dell’attività artigiana dell’impresa o altri interventi di efficientamento energetico, nel limite massimo del 30% dell’investimento complessivo ritenuto ammissibile dal Soggetto gestore;
  2. acquisto di macchinari ed attrezzature, nuove ed usate, posti al servizio dell’impresa;
  3. acquisto di mezzi targati, nuovi ed usati, purché strettamente funzionali al ciclo produttivo e immatricolati come autoveicoli uso commerciale;
  4. acquisto di hardware, software e spese per la realizzazione di siti web;
  5. reintegro capitale circolante finalizzato alla formazione di scorte di materie prime e prodotti finiti.

Le voci di spesa di cui alla lettera a) sono ammesse solo se presentate unitamente alle voci di spesa di cui alla lettera b).Alla data di presentazione della domanda di agevolazione a valere sul Fondo gli investimenti devono essere conclusi. A) Contributo in conto capitaleIl contributo in conto capitale a fondo perduto può essere concesso esclusivamente in abbinamento al contributo in conto interesse e nella misura del 20% della spese ammesse per i seguenti interventi:

  1. acquisto di macchinari ed attrezzature, nuove ed usate, posti al servizio dell’impresa;
  2. acquisto di hardware, software e spese per la realizzazione di siti web;

A) Rimborso del costo della garanziaIl contributo per le spese relative all’eventuale costo della garanzia rilasciata dai Confidi può essere riconosciuto nella misura massima di seguito indicata:

  • €1.000,00 per i finanziamenti fino ad € 40.000,00;
  • €1.500,00 per finanziamenti maggiori di € 40.000,00.

Importo e misura dell’agevolazione

  • Per gli investimenti di cui alle lettere a), b), c) e d), l’importo massimo del finanziamento ammissibile, non potrà essere superiore ad euro 70.000,00;
  • Per il reintegro del capitale circolante di cui alla lettera e), l’importo massimo del finanziamento ammissibile non potrà essere superiore ad euro 35.000,00;
  • Per la quota del finanziamento ammessa al contributo in conto interessi il contributo stesso è determinato nella misura massima del 4% e, in ogni caso, in misura non superiore al TAN applicato dalla Banca;
  • E’ altresì concedibile un contributo a fondo perduto in conto capitale, nel limite del 20%, per le sole spese sostenute per l’acquisto di macchinari ed attrezzature, hardware, software e spese per la realizzazione di siti web.
  • Nel caso in cui il soggetto proponente non abbia usufruito o comunque non intenda usufruire dei benefici del credito di imposta per la quota del programma di investimento relativa all’acquisto di beni di cui alle lettere b) e d) è concedibile il solo contributo a fondo perduto in conto capitale, per un’intensità di aiuto pari al 65%, con esclusione del contributo in c/interessi.

Domande

La domanda di ammissione alle agevolazioni, deve essere compilata dal Soggetto presentatore (Istituti di Credito/Associazioni di Categoria), utilizzando la modulistica messa a disposizione Soggetto gestore sul proprio sito internet e su quello della Regione Calabria, e dallo stesso caricata e inviata telematicamente.

L’originale cartaceo della domanda stampato dalla procedura informatica dovrà essere sottoscritto dal legale rappresentante dell’impresa artigiana, nonché controfirmato dal Soggetto Presentatore e trasmesso al Soggetto Gestore a mezzo raccomandata, o posta celere o corriere espresso con relativi avvisi di ricevimento, unitamente alla documentazione prevista non oltre 30 giorni dalla data di invio telematico della domanda medesima, a pena di inammissibilità;

Lo sportello per la presentazione delle domande è aperto, per i soggetti abilitati all’inserimento ed in possesso delle relative credenziali, a decorrere dal 10 dicembre 2018.

LEGGI BROCHURE CONFCOMMERCIO >>>

I Nostri Servizi